Diete Vegetali: latte materno adeguato

Diete Vegetali: latte materno adeguato

Diete vegetali: latte materno adeguato

Anche le madri che hanno scelto l’alimentazione vegetariana o vegana allattano; ma spesso viene loro detto che in questo modo il bambino rischia di ricevere un latte carente di determinati nutrienti. Nonostante molte ricerche e la posizione anche di organismi sanitari internazionali rassicuri al riguardo, questo pregiudizio è duro a morire, tanto che alcune banche del latte, ad esempio, non accettano latte umano da donatrici la cui alimentazione è esclusivamente vegetale.

In realtà, qualsiasi dieta può essere o meno adeguata, a seconda dell’assortimento di cibi, del loro reciproco equilibro e delle modalità di preparazione. Una dieta plant-based, cioè a base esclusivamente vegetale, può essere altrettanto adeguata di una onnivora, se si ha l’accortezza di variare le fonti e le tipologie vegetali che vengono assunte, e si integra la B12 quando necessario.
Due ricercatrici del Department and Clinic of Neonatology, Wroclaw Medical University (Polonia) hanno effettuato una recisione sistematica di tutte le ricerche di buona evidenza scientifica effettuate sul rapporto fra scelta alimentare materna e qualità del latte. Dai dati è emerso che sia il latte delle donne onnivore, che vegetariane o vegane, è sempre di valore nutrizionale comparabile, con differenze fra la dieta vegetale e quella onnivora basate soprattutto sulla tipologia dei grassi (le diete che includono cibi animali tendono ad avere un maggior contenuto di grassi saturi nel latte prodotto). Tutti i latti prodotti sono di buona qualità e possono anche essere presi in considerazione per la donazione; quello che veramente conta, concludono le autrici, è che la nutrizione sia adeguata, a prescindere dalle scelte alimentari.

Un abstract (in inglese) dello studio può essere letto qui.

27 luglio 2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *