Prevenzione dall’asma? Avere un fratello maggiore

Prevenzione dall’asma? Avere un fratello maggiore

Prevenzione dall'asma? avere un fratello maggiore

Il microbioma intestinale e dell’apparato respiratorio sono elementi fondamentali di salute. Nel bambino piccolo risulta cruciale la graduale formazione di queste popolazioni batteriche e virali, necessarie per un corretto sviluppo del sistema immunitario.
Il passaggio nel canale di parto, in cui il neonato raccoglie i batteri vaginali materni, come anche l’assunzione del colostro e del latte della mamma, sono i primi due eventi fondamentali per favorire il corretto popolamento dell’intestino del neonato da parte di virus e batteri che lavoreranno in simbiosi con il sistema immunitario, aiutandolo a svilupparsi armonicamente.

Ma ora un gruppo di ricercatori danesi ha scoperto che altri fattori possono essere determinanti, anzi, dopo i primi mesi lo diventano più ancora del modo di nascere e di essere alimentati.

Parliamo della presenza di fratelli maggiori, specialmente bimbi piccoli, ancora vicini di età (due anni o meno di differenza). Infatti dopo i primi mesi il microbioma del bambino si arricchisce di tutti quei batteri che sono presenti nell’ambiente, e in particolare quello domestico. Entrare in contatto con germi facenti parte del microbioma familiare aiuta il bambino a costruirsi un sistema immunitario efficiente e capace di reagire nel modo corretto di fronte ai fattori ambientali, da un lato reagendo con efficacia ai patogeni, e dall’altro modulando la risposta immunitaria senza reazioni eccessive, che causano invece allergie a sostanze innocue.

Un eccesso di igiene non è salutare infatti per i bambini piccoli, che devono entrare in contatto con queste popolazioni di germi ambientali. I fratelli maggiori, specie se vicini di età, contribuiscono non poco a fornire questo input e contaminare l’organismo del bebè con i batteri necessari alla loro salute.

Il testo integrale (in inglese) dello studio può essere letto qui.

Antonella Sagone, 20 agosto 2022

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *